Close

3 Maggio 2021

Conto bancario cointestato a firma disgiunta: le conseguenze

Quando uno dei cointestatari di un conto corrente decede, possono accadere due cose differenti a seconda della modalità di firma. Nel caso di una firma disgiunta, chi resta in vita ha piena libertà di azione sul conto. Se la firma invece è congiunta, chi è ancora in vita non può fare nulla prima che la banca completi la procedura di successione.

La  Corte di Cassazione ha stabilito che in caso di conti cointestati con firma disgiunta, qualora una delle persone contitolari morisse, l’altra avrebbe il diritto di chiedere l’adempimento dell’intero saldo del libretto di deposito a risparmio, ‘liberando’ la banca verso gli eredi del contitolare deceduto.

 

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.