Close

30 Giugno 2020

Risolto il busillis di chi paga le spese approvate dall’assemblea in caso di vendita immobile

Dice la Cassazione che paga i lavori chi è condomino quando l’assemblea autorizza le opere e non all’approvazione della spesa

Dopo la compravendita dell’immobile, per stabilire a chi tocca l’esborso pesa la delibera che dispone l’esecuzione dell’intervento mentre la ripartizione rende solo liquido il debito di ciascuno

Peraltro chi subentra risulta  obbligato in solido col dante causa a pagare i contributi per l’anno in corso e per quello precedente. Ma ciò che più conta è il momento in cui si può imputare l’obbligo di partecipare all’esborso per la manutenzione straordinaria nei rapporti fra alienante e acquirente dell’immobile.

E il momento   e’ individuato nella data in cui l’assemblea dispone l’esecuzione dei lavori e non nella delibera che autorizza e ripartisce la spesa: è la decisione che autorizza le opere ad avere valore costitutivo dell’obbligazione, mentre l’approvazione della spesa rende soltanto liquido il debito di ciascun condomino.

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.