Close

3 Ottobre 2019

Piccolo vademecum per la prescrizione delle multe

 La prescrizione delle multe – ossia termine entro il qualelo stato  deve richiedere formalmente il pagamento – è di cinque anni da quando è stata commessa la violazione

Ma anche la notifica del verbale puo’ essere fatto oggetto di contestazione

La regola generale prevede che l’infrazione deve essere contestata immediatamente da parte degli agenti che l’hanno accertata (art. 201, comma 1 – bis, del Codice della Strada).

Ma vi sono delle deroghe

■ Impossibilità di raggiungere un veicolo lanciato ad eccessiva velocità;

■ Attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa;

■ Sorpasso vietato;

■ Accertamento della violazione in assenza del conducente del veicolo incriminato;

■ Accertamento della violazione mediante autovelox;

■ Accertamento effettuato con i dispositivi di cui all’articolo 4 del decreto-legge 20 giugno 2002, n. 121, convertito, con modificazioni, dalla legge 1º agosto 2002, n. 168, e successive modificazioni;

■ Rilevazione degli accessi di veicoli non autorizzati ai centri storici, alle zone a traffico limitato, alle aree pedonali, o della circolazione sulle corsie e sulle strade riservate attraverso i dispositivi previsti dall’articolo 17, comma 133-bis, della legge 15 maggio 1997, n. 127;

■ Accertamento delle violazioni di cui agli articoli 141, 143, commi 11 e 12, 146, 170, 171, 213 e 214, per mezzo di appositi dispositivi o apparecchiature di rilevamento.

In questi casi il verbale  deve essere notificato nel termine di 90 giorni dall’accertamento

Detto termine decorre  dal momento in cui viene commessa l’infrazione gli atti successivi ove vengano notificati (quali verbale e cartella esattoriale) , interrompono la prescrizione e fanno ogni volta decorrere un ulteriore termine di cinque anni.

La cd multa ove non pagata determina l’emissione di una cartella esattoriale la quale deve indicare a pena di nullità

 anno di riferimento del debito; data del ruolo;interessi di mora.

Inoltre la cartella va notifiicata ENTRO E NON OLTRE due anni dalla consegna del ruolo all’agente della riscossione

Entro sessanta giorni dalla notifica èva inoltrato il ricorso  avverso una multa al prefetto del luogo in cui è avvenuta la presunta infrazione tramite PEC.

Se si paga NON si puo’ fare ricorsoo

Quando si riceve   una cartella a distanza di anni e’ opportuno recarsi alla Agenzia delle entrate riscossioen e verificare loo stato delle notifiche

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.