Close

3 Ottobre 2019

Derubricato il reato di falso in scrittura privata

Falsificare una firma in una scrittura privata (ad esempio, un contratto) non costituisce più reato, ma soltanto illecito civile: ciò significa che la sanzione e’ solo economica ( amministrativa fino a sedicimila euro), oltre all’eventuale risarcimento del danno a favore della persona offesa.

La condotta punita è quella di chi, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di creare ad altri un danno, crea in tutto o in parte una scrittura privata falsa. L’esempio più classico è la firma falsa (cioè, non propria) apposta su un contratto; ma lo stesso accade se viene alterata una scrittura privata vera, modificandola ad arte per ottenere un vantaggio: si pensi a chi aggiunge una nota, un’appendice o anche solo una parola ad un documento già compiuto.

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.