Close

13 Settembre 2019

Spostare la sede all’estero potrebbe essere frode al pagamento imposte

La cassazione ha quindi confermato   il sequestro a carico di un imprenditore che aveva un grande debito con l’amministrazione finanziaria.
“… il  reato di cui all’articolo 11 d.lgs. n. 74 del 2000 è integrato dall’uso di mezzi fraudolenti per occultare i propri o altrui beni al fine di sottrarsi al pagamento del debito tributario, delle sanzioni e relativi interessi e che tra tali mezzi fraudolenti vi sono anche le condotte che riguardano specificamente la possibilità di sottoporre ad esecuzione forzata i beni della società.”

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.