Close

13 Settembre 2019

Danni alla terrazza privata e responsabilità condominio

Il condominio risponde, in qualità di custode, solo per i danni derivanti dalle parti comuni, mentre non sorgerà alcuna responsabilità per quelli derivanti dalle parti di esclusiva proprietà di soggetti privati.

Il giudice infatti sostiene che il terrazzo oggetto di causa non fosse da considerarsi di proprietà condominiale, in quanto sovrastante unicamente il piano terraneo di proprietà esclusiva del condomino.

Il giudice di legittimità aggiunge che per il sorgere della responsabilità concorrente del condominio con il proprietario del lastrico solare o di una terrazza, per i danni da infiltrazione cagionati all’appartamento sottostante, è necessario che il lastrico o la terrazza svolgano una funzione di copertura dell’intero fabbricato ovvero di più unità immobiliari in proprietà esclusiva a diversi soggetti. Se, al contrario, la terrazza sovrasta solamente un piano di proprietà di un singolo condomino e dunque difetta della funzione di copertura e protezione dell’edificio, la responsabilità concorrente del condominio sarà inconfigurabile.

Conseguentemente, il singolo condomino non può pretendere di affermare la responsabilità del condominio, ai sensi dell’art. 2051 c.c., per i danni sofferti a causa del cattivo funzionamento delle tubazioni di scarico delle acque derivanti da parti private, essendo il condominio tenuto alla custodia ed alla manutenzione unicamente delle parti e degli impianti comuni all’edificio.

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.