Close

11 Settembre 2019

Pubblico impiego: tfr/tfs in tritardo: che fare?

In caso di ritardo nell’erogazione del Tfr, la prima strada che il lavoratore (dipendente pubblico o privato) può provare è quella di inoltrare una lettera di sollecito ai fini del pagamento del Tfr. Questa serve anche ad interrompere i termini di prescrizione del diritto al tfr/tfs.  Se non dà esito si potrà ricorrere ad azioni legali. Ricordiamo che il tfs in ritardo dà diritto anche agli interessi maturati.

Se il ritardo della liquidazione indennità di fine rapporto è sulle rate successive alla prima?

Il ritardo potrebbe anche riguardare le rate del Tfr o Tfs successive alla prima. La regola vuole che la seconda e la terza rata siano corrisposte rispettivamente dopo 12 e 24 mesi dalla decorrenza del diritto all’accredito della prima. Se così non dovesse essere, il modus operandi per il sollecito e la richiesta legale di pagamento resta lo stesso.
Non si deve attendere troppo; se perdura la morosità e’ bene iniziare prontamente le pratiche di recupero perche ovviamente ci vuole del tempo per conseguire i titoli per l’eventuale esecuzione forzata
error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.