Close

6 Maggio 2019

Il condominio e gli alberi ad alto fusto

Le piante di alto fusto possono in astratto integrare la turbativa di vista incidendo sul panorama   ma se il proprietario non prova che la servitù di veduta è sacrificata non può ottenere la rimozione degli alberi.

Viene contestato dalla cassazione il principio che la servitù di panorama, consistente nella «particolare amenità del fondo dominante per la visuale di cui gode, è una servitus altius non tollendi, la cui lesione determina un danno ingiusto e risarcibile».
Il giudice territoriale, infatti, non ha escluso che «la presenza di alberi ad alto fusto nel giardino condominiale possa integrare in astratto gli estremi di una turbativa di una servitù di panorama, bensì ha ritenuto che, nel caso di specie, il presupposto per l’inquadramento della servitù dedotta in giudizio tra quelle a tutela delle vedute panoramiche non fosse stato compiutamente allegato, né provato in giudizio».

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.