Close

13 Novembre 2018

Jobs act e risarciementi per licenziamenti illegittimi

Secondo la cassazione e’ irragionevole ancorare il ristoro al solo servizio prestato: il giudice del merito deve quantificare  in modo discrezionale l’indennità sulla base di elementi sintomatici come comportamento e condizioni delle parti
È l’indicazione fornita dalla Consulta nella sentenza 194/18, pubblicata l’8 novembre, che contiene le motivazioni sull’incostituzionalità dell’articolo 3, comma 1, del decreto legislativo 23/2015
Questo perche’ contrasta con i principi di ragionevolezza e eguaglianza il criterio di determinazione dell’indennità per il licenziamento illegittimo basato sulal sola anzianità

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.