Close

16 Aprile 2018

Il phishing e il risarcimento danni

phishing,responsabilita,conto corrente

Spetta alle poste o alla banca la dimostrazione che l’approfittamento delle informazioni riservate del cliente attraverso cui gli e’ stato svuotato il conto si sia determinato per colpa esclusiva del cliente (cd phishing *)
La cassazione ha cosi’ rovesciato le sentenze del doppio gardo di merito negative per l’utente

” è del tutto ragionevole ricondurre nell,area del rischio professionale del prestatore dei servizi di pagamento, prevedibile ed evitabile con appropriate misure destinate a verificare la riconducibilità delle operazioni alla volontà del cliente, la possibilità di una utilizzazione dei codici di accesso al sistema da parte dei terzi, non attribuibile al dolo del titolare o a comportamenti talmente incauti da non poter essere fronteggiati in anticipo. Ne consegue che, anche prima dell`entrata in vigore del d.lgs. n. 11 del 2010, attuativo della diretti direttiva n. 2007/64/CE, relativa ai servizi di pagamento nel mercato interno, la banca, cui è richiesta una diligenza di natura tecnica, da valutarsi con il parametro dell’accorto banchiere, e tenuta a fornire la prova della riconducibilità dell’operazione al cliente.”

  • Phishing

‘e  la frode informatica mediante il furto delle credenziali di accesso al conto. 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.