Close

29 Marzo 2018

Anche il lavoro per una organizzazione religiosa va pagato

terzo settore,retribuzione,sindacato,lavoro,volontariato

Le innovazioni apportate dal codice del terzo settore , grazie al dlgs 117/17 , va pagato

La norma sopradetta si appica a tutte l organizzazioni riconosciute e dunque anche a quelle religiose  e alle comunita spirituali

Si presume fino a  prova contraria l’onerosità della prestazione

Sono eascluse dal  settore non profit la comunità etico-spirituale e le organizzazioni di tendenza come i sindacati e le siglle di categoria

Insopmma il codice del terzo settore e’ comuque successivo alla controversia e non risulta applicabile”: tuttavia l’applicazione non gioverebbe alla comunità laddove la legge per il lavoro negli enti del terzo settore rimanda al Jobs Act sul diritto a un trattamento economico e normativo non inferiore a quello previsto dai contratti collettivi di cui all’articolo 51 del decreto legislativo 81/2015. In ogni caso il rapporto di natura religiosa fra le parti non basta ad affermare la natura gratuita della prestazione: serve invece la prova rigorosa che tutto il lavoro sia stato prestato per motivazioni esclusivamente spirituali e che la finalità di solidarietà escluda quella lucrativa”

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.