Close

17 Marzo 2018

Non produrre in giudizio la dichiiarazione dei redditi puo essere molto controproducente

reddito,presunzione,assegno,separazione

il comportamente processuale dellla parte che, benestante notorio, non produca le dichiarazioni dei redditi conferma le presunzioni come il tenore di vita in costanza di matrimonio e le spese eccessive del coniuge obbligato

Nel coorso del giudizio il magistrato dle merito aveva constatato che il marito nulaltenente e dsoccuato aveva speso oltre  22 mila euro per installazione e montaggio di tende da sole.

Dice la cassaziione ” ai fini della determinazione dell’assegno di mantenimento in sede di separazione personale dei coniugi – c a differenza dello scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, si presuppone la permanenza del vincolo coniugale – ….”e che l’art. 156, comma 2, c.c., debba essere inteso nel senso che il giudice sia tenuto a determinare la misura dell’assegno tenendo conto, non solo dei redditi delle parti, ma anche di altre circostanze non indicate specificatamente, né determinabili «a priori», ma da individuarsi in tutti quegli elementi fattuali di ordine economico, o comunque apprezzabili in termini economici, diversi dal reddito ed idonei ad incidere sulle condizioni economiche delle parti, la cui valutazione, peraltro, non richiede necessariamente l’accertamento dei redditi nel loro esatto ammontare, essendo sufficiente un’attendibile ricostruzione delle complessive situazioni patrimoniali e reddituali dei coniugi. In tale prospettiva, nella valutazione comparativa delle situazioni dei coniugi in regime di separazione, al fine non solo del riconoscimento, ma anche della quantificazione dell’assegno di mantenimento”

Quindii il giudicannte puo’ ricorrere a presunzioni semplici e cio’ non e’ ” un’indebita sostituzione dell’iniziativa d’ufficio a quella della parte cui fa carico l’onere della prova, tenuto conto che tale onere può essere assolto anche mediante la prospettazione al giudice medesimo dell’esistenza di elementi presuntivi.”

 

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.