Close

6 Febbraio 2018

Pensione di reversibilità anche al coniuge separato con addebito

fondo di solidarietà,coniuge,famiglia allargata,compagno,fratellino,relazione ectraconiugale,psicoterapia,genitori,affido,tribunale,cassazione,famiglia,separazione,matrimonio,separazione,a,assegno,mantenimento,figli,genitori,cirinna,convivenza more uxorio,figlio,separati,genitori,percorso terapeutico,separazione,assegno di mantenimento,matrimonio,durata,famiglia,matrimonio,part time,redditi,moglie,marito,amministrazione di sostegno,separazione,condizioni economiche,violenza,madre,padre,abbandono,minore

“Il coniuge ha diritto alla pensione di reversibilità anche se quando il de cuius è morto era separato con addebito e non percepiva l’assegno di mantenimento. ”

Nonm vi differenza nè può esservi disparità di trattamento per il coniuge in ragione del titolo della separazione,; la cassazione ricorda che  gli effetti civili del matrimonio cessano soltanto con il divorzio.

… «la reversibilità non è solo la prosecuzione in favore di terzi del pregresso diritto a pensione dell’avente titolo, ma è la prosecuzione in favore di terzi aventi diritto».

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.