Close

6 Dicembre 2017

Non si possono sequestrare tutti i documenti di uno studio legale

.policy azinedale,accessosistema informatico,frode,policy aziendale,notizie,creditore,stalking,recupero crediti,debitore, privacy,phishing,frode,accesso conti,password,sicurezza bancaria,internet,computer

Sono infatti iiviolabili il segreto professionale, privacy e vita familiare contenuti nei dati informatici

La cassazione sottolinea  «la necessità di una adeguata tutela alla libertà di espressione, secondo quanto disposto dall’articolo 10 della Convenzione (con riferimento alla segretezza delle fonti giornalistiche) e del diritto al rispetto della vita privata e familiare».e dunque  «la mera reintegrazione nella disponibilità della cosa non elimina il pregiudizio, conseguente al mantenimento del vincolo sugli specifici contenuti rispetto al contenitore, incidente su diritti certamente meritevoli di tutela, quali quello alla riservatezza o al segreto».

E ciò anche se e il computer o il supporto informatico siano già stati restituiti all’avente diritto, previa estrazione dei dati in esso contenuti.
Insomma secondo la cassazione , quantunque fosse stata estratta  copia dell’archivio informatico del computer e lo stesso riconsegnato  l’avvocato ha interesse ” a essere l’unico a potervi accedere, tanto più che riguardavano trenta anni della sua vita professionale, coperta da segreto, e che non era ben chiara la correlazione con il reato contestato al legale, neppure in termini temporali.”

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.