Close

27 Luglio 2017

Sequestro e consiglio di amministrazione

iva,sequestro,consiglieri,amministrazione,mediazione,nullita,danni,danno patrimoniale,vedova,consiglio amministrazione,morte,de cuius

In caso di violazione dell’iva e’ ammissibuile il sequestro sui beni dell’amministatore e della società e non anche sui beni dei consiglieri di amministrazione che ne rispondono solo nella misura in cui risulti incapiente  quanto sequestrato all’azienda e all’amministratore

“in tema di reati tributari, il pubblico ministero è legittimato, sulla base del compendio indiziario emergente dagli atti processuali, a chiedere al giudice il sequestro preventivo nella forma per equivalente, invece che in quella diretta, all’esito di una valutazione allo stato degli atti della capienza patrimoniale dell’ente che ha tratto vantaggio dalla commissione del reato, dovendosi escludere, peraltro, che in tale valutazione possano rientrare considerazioni di prudenza investigativa estranee alla concrete difficoltà di accertamento del patrimonio dell’ente beneficiato£

Ossia, “in tema di reati tributari, il pubblico ministero è legittimato, sulla base del compendio indiziario emergente dagli atti processuali, a chiedere al giudice il sequestro preventivo nella forma per equivalente, invece che in quella diretta, solo all’esito di una valutazione allo stato degli atti in ordine alle risultanze relative al patrimonio dell’ente che ha tratto vantaggio dalla commissione del reato, non essendo invece necessario il compimento di specifici e ulteriori accertamenti preliminari per rinvenire il prezzo o il profitto diretto del reato.”

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.