Close

26 Giugno 2017

Quando i figli legittimi risarciscono il figlio naturale

figli legittimi,figli naturali,disinteresse,danno,alimenti,matrimonio,famiglia,padre,assistenza,tutela,minori,figlio, minore,infradodicenne

E’ figlio legittimo chi nasce in costanza di matrimonio; e’ figlio naturale chi nasce fuori del matrimonio.

Ma la legge equiparare le due categorie sino al punto che i figli legittimi sono chiamati a risarcire il danno patito dal figlio naturale ove si accerti   «danno da vuoto emotivo e relazionale»  subito da quest’ultimo a seguito dei comportamenti del padre comune che abbiamo determinato a ripercussioni sociali e personali derivanti dalla consapevolezza di essere rifiutato unito alla totale indifferenza verso questi

Tale indifferenza , «la violazione degli obblighi di mantenimento, istruzione ed educazione, e determina, dall’altro, un danno non patrimoniale dovuto al grave stato di sofferenza per la deprivazione della figura parentale paterna, consistente nelle ripercussioni sociali e personali derivanti dalla consapevolezza di non essere mai stato desiderato come figlio e di essere, anzi, rifiutato». e il padre  « lo frequentò per circa un anno per poi disinteressarsene completamente, apprese l’identità del proprio padre naturale durante l’adolescenza, venne riconosciuto dal coniuge della madre ma, successivamente, propose una giudizio di impugnazione del riconoscimento per difetto di veridicità e ottenne una sentenza che accertava che non era suo figlio, cercò di contattare il padre naturale senza risultato, e scrisse delle lettere ai convenuti che, però, rifiutarono ogni contatto».

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.