Close

14 Giugno 2017

Cosa accade se Il dipendente viene assegnato a mansioni pericolose per la sua salute

salute,dipendente,sdatore di lavoro,cautele,danno,pubblico impiego,sanzioni,licenziamento

Il datore corrisponde il danno per violazione degli obblighi di protezione se non esonera il dipendente dalle mansioni incompatibili con il suo stato di salute.

Il datore di lavoro ha omesso di  adottare le «giuste cautele per preservare l’integrità del lavoratore, vigile urbano addetto ai servizi esterni, facendo risalire la tecnopatia alla mancata esenzione dal servizio esterno nonostante comunicazione al datore di lavoro di sussistenza di una patologia respiratoria»;

la sentenza sul punto va immune da «contraddizioni e vizi logici non apparendo irrazionali le argomentazioni del giudice del merito che, pur individuando la violazione degli obblighi di protezione, han riconosciuto, ritenendo legittimo il rifiuto di assegnare al vigile esclusivamente mansioni sedentarie, il potere organizzativo dell’ente nell’adozione di provvedimenti organizzativi relativi alla gestione del personale»

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.