Close

11 Aprile 2017

Regolamento condominiale, decoro ed estetica del fabbricato

appaltatore,sub appaltatore,responsabilità solidale,ponteggio ,difetti opera,mattonelle,avallamenti,appalto,appaltatore,committente,fidujussioni,compromesso,casa,costruttore,regolamento,condominio,estetica,fabbricato,iimodificabilita,parti esterne,visibilitaaccertamento.lavoratori,nero,omissione contributiva,adurc,inizio lavori,satellite,cantiere,licenza a costruire,ffittacameremristrutturazione,detraibilita,iva

Il Regolamento condominiale – assembleare o contrattuale che sia – laddove preveda un risarcimento danni per la lesione del decoro architettonico dell’edificio, è sempre applicabile

E’ indifferente che il regolamento sia contrattuale o negoziale

E’ stata introdotta una domanda di rimessione in pristino dello status quo ante conseguente a lavori di ristrutturazione eseguiti da una condomina proprietaria di un appartamento con terrazzo all’ultimo piano di un edificio.

Gli attori  lamentavano la modifica delle parti esterne comuni in violazione delle norme regolamentari che ne imponevano la immodificabilita anche in virtu del pregio architettonico dle palazzo

Esperita la ctu e verificata la rispondenza delle doglianze il tribunale  ha ritenuto legittimoil ripristino dei luoghi oltre alla statuizione di un risarcimento per ciascun condomino in via equitativa e fino al momento della rimessa in pristino

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.