Close

27 Marzo 2017

Basta il verbale di assemblea al condominio per ottenere l’ingiunzione

 

Il verbale dell’assemblea costituisce le ragioni del credito liquido ed esigibile

Nessuna opposizione e’ ammissibile se la delibera è ancora valida ; solo una sentenza che ne dichiara l’inefficacia può far vincere il debitore
La delibera infatti  «vincolando gli assenti e i dissenzienti, rappresenta il fatto costitutivo del credito concernente una somma liquida ed esigibile, la cui prova scritta è raffigurata dal relativo verbale, redatto nei modi di legge».

I giudici della legittimita continuano  «la nullità del decreto ingiuntivo, per essere stato il ricorso sottoscritto da un difensore sfornito di valida procura, non è di ostacolo al giudizio di merito che si instaura con l’opposizione, dovendo il giudice di questa accertare la fondatezza delle pretese fatte valere dallo ingiungente opposto».e «il giudice può accogliere l’opposizione solo qualora la delibera condominiale abbia perduto la sua efficacia, per effetto degli esiti del separato giudizio di impugnazione ex articolo 1137 Cc».

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.