Close

19 Marzo 2017

Marito assolto dall’accusa di molestare la figlia; si riprende la casa …

adottabilità,figlio,assistenti sociali,servizi sociali ,fragilità,filgi,disinteresse,affido esclusivo ,molestie sessuali,genitore,marito,moglie,ingratitudine dle donatario,donazione,figlia,sorella,pubblico ministero,tribunale dei minorenni,perdita patria podesta,ingratitudin

Un uomo era stato accusato dalla moglie di aver molestato sessualmente la figlia; omettiamo di esporre cosa abbia sofferto prima in carcere e poi agli arresti domiciliari, dilaniato da una campagna di stampa e dalla considerazione sociale e carceraria non proprio da hit parade

Senonche l’accusa e’ caduta e l’infamante imputazione  e’ stata archiviata

E poiche egli aveva donato alla moglie una casa ha vittoriosamente esercitato il diritto di recesso da tale donazione per la “ingratitudine del donatario” che si era macchiata di “una grave ingiuria” legittimamente ritenuta motivo per poter esercitare il recesso

La moglie infatti aveva  pubblicamente umiliato l’uomo alla vigilia della separazione per ottenere l’affido esclusivo della minore oltre a un congruo assegno alimentare

Nella motivazione della archiviazione  il pubblico ministero afferma che vi sono difficolta relazionali tra padre e figlia ma cio’ e’ tutt’altra cosa che commettere abusi

In realta nel corso del procedimento le molestie le avrebbe poste in essere la sorella della mamma (il condizionale e’ d’obbligo per chi e’ un garantista visto che il processo contro la zie e’ in corso ) e come parrebbe risultare da una perizia medica sulla minore gia svolto per conto della procura

E poiche il marito si era accorto di cio minacciando di rivolgersi al Magistrato che le due sorelle architettano il piano diabolico

E gia che c’erano la madre ricorre anche al tribunale dei minorenni far perdere la patria potesta al marito

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.