Close

7 Marzo 2017

L’amministratore “disordinato” non ha diritto al compenso

spese straordinarie,condomino,decreto ingiuntivo,pagamento,amministratore,parti comuni,opere,mandato,assembela,autorizzazione,amministratore,negligente,negligenza,buona fede,contabilita,condominio,assemblea,responsabilita,compenso

Se l’amministratore non svolge bene i propri compiti, consistenti innanzitutto nel tenere bene in ordine la contabilita non ha diritto al compenso

la mancanza di un giornale di contabilità che avesse registrato cronologicamente le operazioni riguardanti il condominio, consentendo in modo puntuale la verifica dei documenti giustificativi, onde non era possibile ricostruire l’andamento delle uscite e dei pagamenti effettuati, per fatto imputabile all’amministratore, tra i cui doveri rientrava quello di corretta tenuta della contabilità

Ma questo principio si puo applicare ad ogni comportamento negligento od omissivi cell’amministratore che prova cosi danni al condominio

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.