Close

6 Marzo 2017

La contestazione degli addebiti per il massimo scoperto e’ infondata

cirio bond,titoli,banca,utente,consumatore,cliente,offering circular,rating,interessi,usura,tasso soglia,commisisone massimo scoperto,cms,banca,cliente,nullita,bond argentini,prescrizione,banca,risparmiatori,truffa

È infondata, altresì, la contestazione degli addebiti per Commissione di Massimo Scoperto per mancanza di causa in quanto, anche prima della riforma attuata col D.L n. 185/2008 e legge di conversione n. 2/2009, la previsione della Commissione di Massimo Scoperto trovava giustificazione nella funzione remunerativa dell’obbligo della banca di tenere a disposizione del correntista una determinata somma per un determinato periodo di tempo, indipendentemente dal suo utilizzo”.

Secondo i Giudici   “la funzione  della Commissione di Massimo Scoperto connessa alla remunerazione per la Banca dell’obbligo assunto di tenere sempre a disposizione del cliente una certa somma di denaro, per un certo periodo di tempo”

E cio’  indipendentemente dal suo utilizzo.

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.