Close

9 Gennaio 2017

Spetta congruo mantenimento al coniuge che rinuncia a lavorare per la famiglia

assegno mantenimento,lavori,coniugi,casa,seprazione,spese,straordinarie,urgenti,prelievo,banca,conto,spese familiari,residenza,figli,minori,.affido,giudice,assegno mantenimento,famiglia,alimenti,separazione personale,coniugi,coabitazione,alimenti,assegno,tenore di vita,onerato,trasferta,matrimonio,delibazione,convicenza,coniugi,retratto successiorio,famiglia,cessioen,azienda,conferimento,fusione,delibazione,tribunale,ecclesiastico,cassazione,convivenza,coniugi,querela,mantenimento,padre,figlio,minore,moglie,coniuge,separazione,coniugi,mediazione,negoziazione assistita,immobiel,cessioen,legali,notaio,pm,padre,madre,figli minori,mediatore culturale,famiglia,adottabilita

Il Giudice  ha ritenuto che la moglie aveva limitato le sue capacita professionali e le proprie opportunita economiche (ora non piu coltivabili visto il lungo tempo decorso) per favorire la crescita della famiglia e l’educazione dei figli, sostanzialmente sacrificandosi ;

“la moglie in costanza di matrimonio si era quindi dedicata all’attività di ricercatrice e non aveva svolto l’impegnativa ulteriore attività di commercialista, per non sottrarre ulteriore tempo alla vita familiare, in assenza di una impellente necessità di acquisizione di ulteriori redditi oltre a quelli già percepiti dai coniugi dallo svolgimento dalla predetta attività di ricercatrice universitaria e di rappresentante e agente commerciale;”

Tutto cio’ era stato concordato con il marito

Pertanto, dalla comparazione dei redditi netti imponibili dei due coniugi, operata sulla media degli ultimi redditi percepiti e comprendendo anche i versamenti integrativi effettuati dal marito, risulta la maggiore capacità reddituale di quest’ultimo, con conseguente attribuzione alla moglie di un assegno di mantenimento nella misura congruamente stabilita

 

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.