Close

19 luglio 2018

Licenziamento e malafede

licenziamento.contestazione disciplinare tardiva,licenziamento,reintegra,indennità

Tutto il sistema sanzionatoria nel rito del lavoro e’ ispirato e deve seguire e verificare la malafede del dipendente

E,dunque, la  verifica della gravità della condotta “deve essere effettuata sia in astratto sia in concreto e il difetto di uno dei due profili esclude la sufficienza dell’altro.”

Sono questi i principi indicati dalla sezione lavoro della Cassazione con l’ordinanza 18261 dell’11 luglio che ha accolto il ricorso di un lavoratore.

“… non è condivisibile per la non corretta individuazione e applicazione del parametro normativo e delle relative specificazioni inerenti al vincolo fiduciario con la conseguente proporzionalità della sanzione applicata. La verifica della gravità della condotta, pertanto, avrebbe dovuto essere effettuata e approfondita, sia in astratto sia in concreto perché il difetto di uno dei due profili esclude la sufficienza dell’altro”.

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.