Close

13 giugno 2018

Licenziamento e indagini difensive

licenziamento,controllo,guardie giurate,investigazioni

Se l’impresa si serve  di un investigatore per controllare la prestazione lavorativa del dipendente sia dentro che fuori dell’azienda  le risultanze sono inutilizzabili
Dice la cassazione ” che lo statuto dei lavoratori non preclude il potere dell’imprenditore di ricorrere alla collaborazione di soggetti (come, nella specie, un’agenzia investigativa) diversi dalla guardie particolari giurate per la tutela del patrimonio aziendale, né, rispettivamente, di controllare l’adempimento delle prestazioni lavorative e quindi di accertare mancanze specifiche dei dipendenti…” pero’ …”
“ciò non esclude che il controllo delle guardie particolari giurate, o di un’agenzia investigativa, non possa riguardare, in nessun caso, né l’adempimento, né l’inadempimento dell’obbligazione contrattuale del lavoratore di prestare la propria opera, essendo l’inadempimento stesso riconducibile, come l’adempimento, all’attività lavorativa, che è sottratta alla suddetta vigilanza”.

E quindi  “risulta errata in diritto l’affermazione della Corte territoriale secondo cui nessun divieto può configurarsi per il datore di lavoro di avvalersi di agenzia investigativa per il controllo della diligente esecuzione della prestazione di lavoro”.

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.