Close

21 marzo 2018

Piani di zona, agevolazioni, rivendita:rischio di risarcimento danni

affrancazione,edilizxia agevolata,abitazione,casa,piani dii zona,rg,comune

Semra il refrain di una nota pubblicità:

una casa comprata in edilizia agevolata lo e’ per sempre .

Infatti il  primo acquirente di un appartamento in un piano di zona (PdZ) di Roma e ha  usufruito di agevolazioni di natura economica sotto forma di sconti rispetto ai prezzi di mercato  o mutui a tassi agevolati…si  sappia che detti benefici

-non sono opera della  Provvidenza ma interventi del Comune e della Regione che hanno sovvenzionato l’acquisto anche attraverso una scontistica al costruttore sugli oneri di urbanizzazione

-Oppure  il comune ha ceduto gratuitamente  ai costruttori il tererno dove costruire concessione per 99 anni (rinnovabili per ulteriori 99); al termine di tale periodo il terreno (e ovviamente le case che vi sono costruite sopra) tornerà al  Comune, salva la procedura di affrancazione su cui vedasi infra

-non e’ lecito che al momento della rivemndita tali vantaggi non vengano “passati” al nuovo acquirente

Il motivo di tale agevolazione sta nel dare a tutti (anche a chi non aveva ingenti risorse iniziali) la poossiblità di poter acquistare una casa nuova e tutta l’operazione prendeva il nome di edilizia agevolata

Consegue che chi compra la casa in questo modo non ha acquisito la casa ma il diritto  di godere della  superficie del terreno con la casa per 99 anni a partire dalla data di concessione ; si chiama in tal caso diritto dii superfice

E siccome nessuno riversa al secondo compratoore i vantaggi di cui ha goduto rischia una causa dove puo’ essere condannato a pesanti risarcimenti (anche dell’ordine dei 300.00,00 euro..dipende dall’immobile)

Quindi,in conclusione:

o si vende la casa allo stesso prezzo agevolato (ovvero ai prezzi previsti sui contratti d’acquisto di oltre 20 anni fa, più le rivalutazioni di legge) oppure la si cede  al prezzo di mercato, ma in questo caso è necessario “affrancarsi” dal vincolo versando una somma al Comune in funzione della superficie dell’appartamento.

Siamo a disposizione dei lettori per illustrare le possibilità di affrancarsi e quindi di cedere legalmente il diritto come ure a disosizione di chi ha acquistato immobili di edilizia agevolata senza averbeneficiato dei vantaggi offerti al primo acquirente

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.