Close

13 luglio 2017

Illiceità del licenziamento collettivo

licenziamento licenziamento collettivo,dipendenti,requisiti,associaizone,responsabilita,danni,legge 223,sgravi,benefit,azienda fallita,acquirente,datore di lavoro,assunzione

Conta il numero di quelli che il datore di lavoro intende licenziare  e «la pregiudizialità logico-giuridica di una corretta qualificazione del licenziamento impugnato» , «essendo irrilevante, qualora il datore di lavoro che occupi più di quindici dipendenti intenda effettuare, in conseguenza di una riduzione o trasformazione dell’attività di lavoro, almeno cinque licenziamenti nell’arco di 120 giorni (comportante l’osservanza delle procedure previste dalla legge 223/91), il numero eventualmente inferiore dei licenziamenti attuati a conclusione delle procedure medesime».

In materia poi di invalidità’ il collegio di legittimità specifica l’articolo 10, 4 comma, della legge 68/99 si applica in maniera esclusiva ai lavoratori assunti in forza della disciplina dettata in materia di assunzione obbligatoria senza che, qualora la quota non risulti coperta, sia computabile nella stessa il personale invalido non assunto obbligatoriamente».

 

error: Contenuto protetto
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.